Peter Woodburn

Peter Woodburn

Wind-broken reflections just before sunset, river Aussou

Colour inkjet archival print made with pigment-based Epson Ultrachrome inks on Hahnemühle matte fine-art paper

Limitless mi ha affascinato perché all’inizio del 2020 ho rivalutato il mio lavoro come implicante qualcosa di molto più grande di quello che è raffigurato nella cornice dell’opera d’arte. Nonostante il mio amore per i dettagli stretti, ho ripensato al mio lavoro come qualcosa basato molto meno sui limiti incorniciati e più sulla libertà che l’immaginazione gode di allontanarsi dal particolare a un tutto che i limiti non possono mai vincolare -qualcosa come una visione immaginaria del mondo. Questa nozione – essenzialmente basta sulla libertà intoccabile dell’immaginazione – ha illuminato alcuni giorni bui e mi ha fatto scegliere il lavoro che ho scelto di presentare per la call, perché avevo smarrito il file master originale di questa immagine – e nel ritrovarlo, l’ho visto in modo diverso. La libertà dell’immaginazione non può essere persa, ma gli eventi possono farci fraintesare.

Sono cresciuto in Gran Bretagna e lavoro in Francia dal 1987. Sono attivo come “fotografia d’autore” (artista-fotografo). Il mio lavoro ha meno a che fare con viste su larga scala, e più con i dettagli di piccole località su larga scala che ho conosciuto e ho fatto tesoro. Tutto è iniziato con la confluenza Aussie/Orbieu nell’Aude, un luogo in cui ho lavorato ogni estate per molti anni. Ho un legame fantasioso con questi luoghi in cui partecipa il mio amore per il mito e la letteratura. Anche il mio amore per la pittura astratta e paesaggistica gioca un ruolo in ciò che creo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.