Gennaro Regina

Gennaro Regina

Fuck You

acrilyc on canvas, 73.5 x 43.5 cm

L’Arte è senza limiti, come la fantasia dei bambini… Per essere un artista bisogna essere come i bambini: senza limiti!

Gennaro Regina è nato nel 1965. Discende da una famiglia che dal 1880 è editore d’arte e commerciante di libri d’antiquariato. Regina abbina l’eredità di famiglia con le sue due passioni: la pittura e la fotografia, realizzando creazioni che ora ospitano negli spazi di collezionisti italiani e stranieri, soprattutto negli Stati Uniti. Nel 2007 Gennaro Regina lavora sulle pareti di un importante studio di un professionista napoletano, ricevendo approvazioni dal pubblico e dalla critica. Da quel momento in poi stabilisce un solido rapporto con il mondo esterno e gli spazi interiori salvaguardando la sua creatività, portando i suoi stati d’animo, le sue emozioni sulla tela, tra dipinti e collage, al PAN, il prestigioso Palazzo delle Arti di Napoli. E questa è solo la prima mostra di un’agenda che lo porterà a Milano, ai Musei Vaticani di Roma, a Ginevra, a Lussemburgo e negli Stati Uniti. Al PAN Regina allestirà una mostra “L’urlo del Vesuvio” (L’urlo del Vesuvio) che diventerà in futuro un catalogo d’arte pubblicato da Giorgio Mondadori. Una mostra straordinaria che è un grido di denuncia di una città come Napoli stanca di essere picchiata e di guardare solo a ciò che sta accadendo. Un grido lanciato attraverso opere in cui è possibile trovare, senza strillare ma creando un insieme affascinante, tracce di Munch, nella miscela di colori in cui giace il Vesuvio, e Andy Warhol, di cui si richiama l’atteggiamento fortemente comunicativo e pubblicitario. Warhol, in particolare, con la sua pop art, influenza fortemente il modo in cui Regina fa e interpreta l’arte, perché lo considera il perfetto constacco tra grafica, pubblicità e arte. Di Warhol Regina recupera soprattutto il linguaggio pubblicitario in opere con un’entità forte non solo visivo ma anche comunicativo, giocando e combinando simboli di Napoli ed eventi attuali. Vittorio Sgarbi firma la prefazione del catalogo Homo Ludens pubblicato nell’aprile 2016. Nel 2017 Gennaro Regina vince un premio al Los Angeles Movie Award nella categoria “miglior sperimentale”, con la regia di un breve documentario sull’arte “Suriezione” sulla sua performance dal vivo.

Leave a Reply

Your email address will not be published.